Bio

Nato a Pisa nel 1965, attualmente vive a Marina di Pisa, Italia.


All’età di 23 anni interrompe gli studi in Architettura all’Ateneo di Firenze per dare sfogo ad una passione coltivata negli anni precedenti e divenuta quasi maniacale, la fotografia, che lo aveva portato sempre più a scattare di giorno e a produrre in camera oscura la notte, all’interno di un vecchio garage.

Nel 1988, sposta la sua attenzione ed i suoi interessi definitivamente sulla fotografia e si trasferisce a Milano dove si divide fra lavoro, inizialmente come disegnatore all’interno di uno studio di architettura e la scuola serale di fotografia dell’Istituto Europeo del Design dove nel 1991 consegue il diploma.

Contemporaneamente al corso di studio, inizia a lavorare come assistente fotografo in diversi studi fotografici in Milano sino ad approdare a Industria Superstudio (di Fabrizio Ferri), dove entra in contatto con una realtà altamente qualificata di fotografi nazionali ed internazionali.

Questa esperienza di circa 3 anni, da inizio ad un periodo di ulteriori 7 anni di assistenza e tecnica di illuminazione nei più importanti studi fotografici di Milano, New York City, Miami, Parigi, Londra, etc., collaborando con importanti fotografi nazionali ed internazionali tra i quali Walter Chinn per campagne Armani, Bruce Weber per Versace, Giuseppe Pino, Manuela Pavesi per Prada, Paolo Gandola, Fabrizio Ferri, Marino Parisotto, Peter Lindberg per Armani, Marco Glaviano, Bert Stern, Edward Burtinsky, Graig Cutler, Martiyn Oort.


Dal 1995 fotografo libero professionista che lavora nel campo della fotografia industriale, commerciale, architettura e interni, agendo anche come producer coordinator nella gestione di produzioni fotografiche, scouting, ricerche fotografiche e video per la realizzazione di pubblicazioni editoriali.


Scouting e produzione Bernini/Roma per pubblicazione di architettura, fotografo Ed Burtinsky, ricercatore progetto il prof. Jo O’Connors della Oxford University.

Diverse collaborazioni con produzioni dell’Istituto Luce Roma.

Scouting e produzione, Architettura Razionalista Italiana e Design con esposizione a Roma e la pubblicazione del libro “Forma 1”, fotografo Fabrizio Ferri per Bulgari.

Scouting e produzioni per la fotografa Liz Von Hoene.

Produzioni Light House, fotografo Peter Lindberg per campagne Armani.

Scouting e produzioni Escada, ”Il Vittoriale”, fotografo Fabrizio Ferri.

Scouting e produzione per testate giornalistiche, agenzie e studi fotografici quali: Vanity Fair, Io Donna, West Artists, Industria Superstudio Produzioni, Blu Production, Light House, Nitrox, MilanoStudio Digital, Exit.


Rientrato nel 2005 nella sua terra natale, per crescere la famiglia nei suoi luoghi dell’infanzia, riscopre le proprie tradizioni culturali.

Nel 2012, quasi per gioco, documenta un’importante recita scolastica per il centenario dalla donazione della Scuola Elementare Giuditta Newbery, che ha rappresentato l’inizio dell’istruzione nel suo paese natale, facendo proprie le nuove tecniche digitali, frontiera della nuova comunicazione, che lo hanno portato nella direzione dello Storytelling, elaborando un filmato di circa 40 min. che narra la storia del paese attraverso il secolo trascorso con immagini, filmati, voci e musiche.


La sua Pisanità, l’appartenenza al suo territorio ricco di manifestazioni storiche e tradizioni culturali di rilievo nazionale ed oltre, la collaborazione fortemente voluta con l’Amministrazione Comunale cittadina, la consapevolezza della nuova tendenza della comunicazione digitale che è sempre più connessa al racconto di storie, lo hanno spinto, negli ultimi due anni, a documentare il patrimonio culturale della sua città: Il Capodanno Pisano, La Luminaria, Il Gioco del Ponte, le Regate delle Antiche Repubbliche Marinare, alla ricerca dell’identità di un popolo.


Attivo oggi nell’ambito di un progetto di storytelling culturale nazionale e internazionale, della durata di quattro anni, relativo alle regate delle Antiche Repubbliche Marinare.



Parallelamente all’attività di Fotografo, come per un flash back nel passato o per uno strano disegno del destino, ormai da anni, Designer per la progettazione  e la realizzazione di lampade, prototipi, opere uniche o in piccole serie, oggetti di complemento di arredo. Più recentemente impegnato nell’interior design per locali, abitazioni private e negozi di tendenza, tavoli, scale, strutture a soppalco, utilizzando trattamenti galvanici e particolari tecniche di acidatura e ossidazione controllata del metallo.

© Copyright Silvio Repetto 2014