Bio

Art Projects

© Copyright Silvio Repetto 2014

Porto Boccadarno

Art_Projects_Porto_Boccadarno_01.html

30 Giugno 2013. Pisa, Città Antica Repubblica Marinara, dopo secoli, ha di nuovo il suo Porto.

Una grande opera di valore pubblico fatta da privati, in un luogo delicatissimo alla foce del fiume Arno e all’interno di un’Area Parco Naturale che dal piano dell’impatto ambientale e della compatibilità non ha lasciato nulla d’intentato, frutto di oltre un decennio di lavori e tante polemiche.

Una bonifica e una riqualificazione di una ex area industriale abbandonata da decenni che ha scandito per quasi un secolo i ritmi di un paese, che ha scritto la storia (dal 1921) con gli idrovolanti, i Dornier Do J Wal, usciti dal suo bacino nei decenni  a cavallo delle grandi guerre.

Un cambiamento radicale, un ritorno a guardare il mare e la foce del fiume, definito come uno dei più interessanti porti del Mediterraneo.

Per l’inaugurazione, è stato organizzato un evento che meritava di essere documentato onorevolmente, alla presenza delle più alte cariche Istituzionali locali e nazionali, dell’associazione ANMI (Associazione Nazionale Marinai d’Italia), del Corteggio Storico dell’Antica Repubblica Marinara, gli sbandieratori Pisani e il Gonfalone che portano la con sé piegata la bandiera Europea, con l’ingresso in porto del Galeone Pisano portatore della Bandiera Pisana dal mare, della Banda della CAPAR ed in ultimo i Paracadutisti del CSE comandati da Colonnello Bernardo Mencaraglia che con volo acrobatico e atterraggio di precisione all’interno del porto hanno portato dal cielo la Bandiera Navale Italiana.