Bio

Art Projects

© Copyright Silvio Repetto 2014

La Luminaria di San Ranieri

Art_Projects_Luminaria_di_San_Ranieri_01.html

La Luminaria di San Ranieri è una festa cittadina che si svolge a Pisa la sera del 16 Giugno di ogni anno, vigilia di San Ranieri, Patrono della città.

Nato a Pisa nell’anno 1115 dalla famiglia degli Scacceri, dopo una giovinezza scellerata e mondana si converte ad una vita di religiosa penitenza e parte per un lungo viaggio in Terra Santa dove rimane fino al 1156. Tornato a Pisa, si ritira nel Monastero di S. Vito, continuando a vivere come penitente laico fino alla sua morte, il 17 Giugno 1160. Viene sepolto in Duomo di Pisa. La canonizzazione di Ranieri è databile intorno agli anni ’70 del XII secolo e l’elezione a patrono di Pisa risale al 1633. La traslazione dell’Urna, voluta da Cosimo III de Medici, fu l’occasione per la memorabile festa cittadina dalla quale secondo la tradizione ebbe inizio quella festa della città che da prima si chiamò Illuminazione e poi, nell’800, Luminaria.

Nata come illuminazione delle finestre di case, per il passaggio dei cortei o processioni, la Luminaria, seguendo le nuove fantasie scenografiche del tempo, andò configurandosi, nel ‘700, come libera architettura luminosa applicata agli edifici, dei quali, sempre meno rispettava le reali strutture, inventando forme bizzarre che trasformavano la città, e specialmente il Lungarno. Oltre 100.000 lumini, posti in appositi bicchieri, su telai di legno, denominati Biancheria, modellati in modo da esaltare le sagome dei fabbricati, delle chiese, delle torri, su tutti i Lungarni della città, creano un’atmosfera sublime, unica al mondo. Uno spettacolo pirotecnico in Arno, conclude la rappresentazione sotto gli occhi attenti di circa 100.000 persone.Un evento incredibilmente suggestivo.

L’edizione del 2013 ha conquistato la candidatura ufficiale a “Patrimoni dell’Umanità” nelle liste dell’UNESCO.